SITO IN COSTRUZIONE

alcune pagine potranno essere visualizzate non correttamente o potrebbero presentare errori.  Ci scusiamo per il disagio, il sito verrà ultimato a breve. Per informazioni visita la sessione CONTATTI

Ultime Notizie:

Un camper Laika per l’associazione La Racchetta, il dono di Natale dell’azienda a favore della sicurezza del territorio
Un Campervan Kosmo 509 a disposizione delle attività di protezione civile delle 31 sedi dislocate
Sisma Mugello, gli aggiornamenti
08.26 - Alle 10 sopralluogo del presidente Rossi
Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, sta per recarsi in Mugello dopo le scosse sismiche che hanno interessato la zona stanotte.
L'arrivo


Collaboriamo con:

Collegamenti ai siti con cui collaboriamo

CVT
Il coordinamento CVT raccoglie la quasi totalità delle Associazioni di volontariato che fanno antincendi boschivi in Toscana.
Regione Toscana
La Racchetta fa parte del servizio regionale antincendio, per visualizzare maggiori dettagli visita il sito della Regione Toscana


Bollettino meteo

  • Maltempo_Dicembre_2019_00020
  • Maltempo_Dicembre_2019_00021
  • Maltempo_Dicembre_2019_00022
  • Maltempo_Dicembre_2019_00023
  • Maltempo_Dicembre_2019_00024
  • Maltempo_Dicembre_2019_00001
  • Maltempo_Dicembre_2019_00002
  • Maltempo_Dicembre_2019_00003
  • Maltempo_Dicembre_2019_00004
  • Maltempo_Dicembre_2019_00005
  • Maltempo_Dicembre_2019_00006
  • Maltempo_Dicembre_2019_00007
  • Maltempo_Dicembre_2019_00008
  • Maltempo_Dicembre_2019_00009
  • Maltempo_Dicembre_2019_00010
  • Maltempo_Dicembre_2019_00011
  • Maltempo_Dicembre_2019_00012
  • Maltempo_Dicembre_2019_00013
  • Maltempo_Dicembre_2019_00014
  • Maltempo_Dicembre_2019_00015
  • Maltempo_Dicembre_2019_00016
  • Maltempo_Dicembre_2019_00017
  • Maltempo_Dicembre_2019_00018
  • Maltempo_Dicembre_2019_00019

AGGIORNAMENTO ORE: 08:58 22/12/2019

Analisi dei dati
nelle ultime 3 ore registrate precipitazioni intorno a 48 mm alla stazione di Montalcinello (area O1) e fra i 10-20 mm sulle aree L, V, A1 e M; valori inferiori altrove.

Vento forte da ovest sud-ovest su costa centrale e meridionale e Arcipelago, con raffiche fino a 100-120 km/h. Forti raffiche anche superiori a 80 km/h si registrano su molte località interne (specie collinari e montuose)

Altezza d’onda intorno a 4 metri sia alla Gorgona che a Giannutri, in aumento.

Previsione Meteo
Nelle prossime 3 ore saranno ancora possibili locali rovesci con cumulati medi non significativi e massimi fino a 20 mm sulle zone interne (localmente superiori nell’aretino). Nelle successive 3 ore generale cessazione delle precipitazioni.

VENTO: nelle prossime ore vento forte o molto forte di Libeccio/Ponente in particolare su Arcipelago e litorale centro meridionale con raffiche oltre i 100-120 km/h. Sulle suddette zone, per gran parte della giornata i venti si manterranno forti o molto forti. Vento ancora forte anche sulle zone interne centro-meridionali per tutta la mattina con raffiche temporaneamente e localmente superiori agli 80 km/h, poi in attenuazione,

MARE: fino ad agitato in aumento a molto agitato da fine mattina-primo pomeriggio.

Valutazioni idrauliche/idrogeologiche
Bisenzio
Colmo raggiunto a S. Piero a Ponti (5.33 m), attualmente in calo. Si prevede ulteriore calo.

Ombrone PT
Livelli in calo negli idrometri di monte; superato il 2° livello a Poggio a Caiano, pressoché costante nell’ultima ora (5.76 m). Se non si verificano ulteriori precipitazioni significative, si dovrebbe assistere ad un progressivo calo, non immediato visto il consistente apporto che ancora viene assicurato dagli affluenti in destra e sinistra.

Elsa
Superato il primo livello di criticità a Castelfiorentino; colmo probabilmente raggiunto sui 3 m (135 mc/s stimati).

Asta Arno
Nuovo superamento del primo livello di criticità nel tratto fiorentino, portata in transito stimabile dell’ordine dei 1100-1200 mc/s. Livelli in aumento nel tratto a valle, con probabile superamento del primo livello di criticità. In considerazione degli apporti degli affluenti in destra e sinistra idraulica, tutti interessati da piene consistenti, si può stimare un picco di piena dell’ordine dei 1700-1800 mc/s, da verificare nei prossimi aggiornamenti del monitoraggio.

Cecina
A Ponte di Monterufoli il livello rimane stabile da circa 1 ora e mezza intorno a 2.15 m (stimati 220 mc/s). Gli idrometri più a monte lungo l’asta mostrano indicazioni di calo (Ponte SR439), e le precipitazioni risultano cessate nel bacino nell’ultima ora. Livelli in aumento a Steccaia.

Bruna
Livello superiore al primo livello di criticità a Macchiascandona, ma non si prevede il raggiungimento del secondo livello.

Ombrone GR
Livello in calo nella sezione di Berrettino, lungo l’asta principale, verso il rientro sotto il primo livello di criticità. In nuovo aumento nelle sezioni a monte (Buonconvento), per cui si attende una nuova onda di piena, ma che dovrebbe risultare più contenuta di quella di ieri

AGGIORNAMENTO ORE: 06:13 22/12/2019

Analisi dei dati
nelle ultime 3 ore registrate precipitazioni fra i 20 e i 35 mm sulle zone centro settentrionali; valori inferiori al sud.

Vento forte da ovest sud-ovest su costa centrale e Arcipelago, con raffiche fino a 100-120 km/h (max 127 km/h).

Altezza d’onda intorno a 3 metri alla Gorgona, in aumento.
Previsione Meteo
La fase più intensa è terminata e al momento non si registrano precipitazioni significative. Nelle prossime 3 ore saranno ancora possibili locali rovesci con cumulati medi non significativi e massimi fino ai 10-20 mm, inizialmente sul nord-ovest e sulla costa centro-settentrionale in rapido trasferimento alle zone interne centro-settentrionali.

VENTO: nelle prossime ore vento forte o molto forte di Libeccio/Ponente in particolare su Arcipelago e litorale centro meridionale con raffiche oltre i 100-120 km/h. Sulle suddette zone, per gran parte della giornata i venti si manterranno forti o molto forti. Vento forte anche sulle zone interne centro-meridionali per tutta la mattina, poi in attenuazione,

MARE: fino ad agitato in aumento a molto agitato da fine mattina-primo pomeriggio.

Valutazioni idrauliche/idrogeologiche
Date le precipitazioni registrate nelle ultime 6 ore, si assiste al superamento del primo livello di criticità in diversi idrometri del bacino dell’Arno e sul Cecina, e sul Bruna. Particolare attenzione ai bacini in cui le precipitazioni delle ultime 6 ore hanno superato i 30 mm.

Bisenzio
Livello superiore al primo livello di criticità lungo l’asta (Gamberame, S. Piero a Ponti), e sul Marina, in salita. Possibili ulteriori incrementi nelle prossime ore, ma alimentazione delle piogge cessata nell’ultima ora.

Ombrone PT
Rapida piena con superamento del 2° livello di criticità a Pontelungo alle ore 04:00, colmo di 2.86 m raggiunto alle 04:45 ora nuovamente in calo sotto 2° livello (precipitazioni cessate nell’ultima ora). Contributo degli affluenti Calice, Brana e Stella, tutti sopra il 2°: livello (Calice ora in calo, Stella ha raggiunto il colmo).
Ombrone PT a Poggio a Caiano ha appena superato il 2° livello, in crescita (+1.12 m nell’ultima ora). Prevedibile ulteriore significativo aumento, da monitorare, anche per la sovrapposizione del contributo degli affluenti al transito della piena lungo l’asta principale.

Elsa
Superamento del primo livello di criticità a Poggibonsi; si prevede la possibilità di superamento anche nelle sezioni di valle nelle prossime ore.

Fine
Superamento del primo livello di criticità a Castellina e prossimo superamento del secondo livello, con raggiungimento probabile del colmo nella prossima ora.

Cecina
Ulteriore onda di piena, con superamento del primo livello di criticità sulle sezioni monitorate dell’asta principale. Date le previsioni meteo più attuali, si conferma la previsione precedente, con il probabile raggiungimento di livelli di colmo non superiori a quelli della giornata di ieri.

Bruna
Livello nuovamente in salita, superiore al primo livello di criticità a Macchiascandona. Si prevede un incremento contenuto.

Ombrone GR
Livello superiore al primo livello di criticità nella sezione di Berrettino, lungo l’asta principale nel tratto di valle, in calo. Possibile un nuovo innalzamento dei livelli, ma si conferma la previsioni di colmi inferiori a quelli della giornata di ieri.

AGGIORNAMENTO ORE: 20:08 21/12/2019

Analisi dei dati

Nelle ultime tre ore piogge assenti o molto deboli su quasi tutto il territorio regionale.

Previsione Meteo
Si conferma la sostanziale cessazione delle precipitazioni nelle prossime ore sul territorio regionale.
Aggiornamento della previsione meteo alle 24, quando dovrebbero riprendere le precipitazioni.

Valutazioni idrauliche/idrogeologiche
In considerazione della cessazione delle piogge, nelle ultime ore si stanno smaltendo le portate fino ad interessare il reticolo idraulico principale e le sezioni di valle. In particolare sono in corso piene su Serchio, Arno, Cecina e Ombrone Gr. Sostanzialmente si sono raggiunti i livelli massimi del colmo o quasi per l’Arno a Firenze, l’Ombrone Grossetano a Berrettino (Grosseto) e per le sezioni di valle di Cecina e Serchio. Permangono possibili errori di calcolo nel modello idraulico dell’Arno.

AGGIORNAMENTO ORE: 7:50 21/12/2019

Analisi dei dati
nelle ultime tre ore si registrano cumulati massimi puntuali fino a 30-40 mm sulle province di Massa-Carrara, Lucca, Pistoia e Grosseto, fino a 20-30 su quelle di Pisa, Siena e Arezzo, inferiori a 20 mm altrove. Non si registrano fulminazioni.

Si registrano superamenti della prima soglia di riferimento dei livelli dei corsi d’acqua,Carrione, Baccatoio, Pavone, Merse, Bruna, Sovata e Ombrone Pistoiese (ad ora nella sezione di monte di Pontelungo)

Previsione Meteo
Nelle prossime tre ore ancora precipitazioni diffuse occasionalmente a carattere temporalesco. Attesi cumulati massimi puntuali fino a 30-40 mm possibili ovunque e in particolare sui rilievi. Nelle successive 3 ore attenuazione dei fenomeni che diverranno anche più sparsi.
Valutazioni idrauliche/idrogeologiche
In considerazione delle ulteriori piogge previste saranno possibili nuovi innalzamenti dei livelli idrometrici anche in considerazione di una abbondante saturazione del suolo e delle portate già in alveo

AGGIORNAMENTO ORE: 23:24 20/12/2019

Analisi dei dati
nelle ultime tre ore registrate piogge su tutta la regione, più insistenti sulle zone nord-occidentali e meridionali. Cumulati massimi fino a 40-60 mm su Apuane e Appennino Tosco-Emiliano, circa 20-30 sul resto delle zone appenniniche e sulla zona dell’Amiata. Cumulati non superiori a 10 mm sul resto della regione. Non si sono registrate fulminazioni.

Venti forti meridionali su tutti crinali Appenninici e zone sottovento con raffiche fino a 80-100 km/h. Venti forti anche lungo la costa centrale, sull’Arcipelago e sull’Amiata con raffiche fino a 60-80 km/h.

Previsione Meteo
per le prossime tre ore è attesa una temporanea attenuazione delle precipitazioni, che insisteranno maggiormente sui rilievi (Apuane e Appennino Tosco-Emiliano) con cumulati massimi fino a 40-50 mm; altrove massimi fino a 20-30 mm, in particolare sull’Amiata. Nelle ore successive è prevista una nuova intensificazione delle piogge.
Per quanto riguarda il vento sono attese ancora forti raffiche intorno a 100 km/h sull’Appennino e sulle zone sottovento. Locali forti raffiche su costa, Arcipelago, zone collinari centro meridionali.

Valutazioni idrauliche/idrogeologiche
I livelli idrometrici del reticolo monitorato sono attualmente sotto le soglie di riferimento ed in alcuni casi poco sopra. Fa eccezione la situazione del Sovata il cui livello è prossimo alla seconda soglia. L’elevata saturazione del suolo insieme alla quantità di pioggia già caduta rendono la situazione soggetta ad un facile peggioramento in conseguenza a nuove precipitazioni. I fiumi maggiormente da attenzionare sono Serchio, Ombrone Pistoiese e Cecina ma anche il reticolo del grossetano

Un camper Laika per l’associazione La Racchetta, il dono di Natale dell’azienda a favore della sicurezza del territorio

Un Campervan Kosmo 509 a disposizione delle attività di protezione civile delle 31 sedi dislocate nella regione

 

SAN CASCIANO IN VAL DI PESA, 19 dicembre 2019. Un regalo di Natale che rende omaggio al valore del volontariato e a chi si spende per la vita degli altri. L’azienda Laika, da 50 anni leader nella produzione di camper e veicoli ricreazionali di fascia alta, donerà in comodato d’uso all’associazione regionale la Racchetta un camper che si caratterizza per le sue prestazioni innovative e sostenibili. La cerimonia di consegna è prevista domani, venerdì 20 dicembre alle ore 11 presso la sede sancascianese dello stabilimento alla presenza dell’Amministratore delegato Laika…., del presidente regionale dell’Associazione La Racchetta Leonardo Tomassoli, del sindaco di San Casciano Roberto Ciappi e dei sindaci dell’Unione comunale del Chianti fiorentino Paolo Sottani e David Baroncelli.

  • Donazione_Laika__20
  • Donazione_Laika__21
  • Donazione_Laika__22
  • Donazione_Laika__23
  • Donazione_Laika__24
  • Donazione_Laika__25
  • Donazione_Laika__26
  • Donazione_Laika__27
  • Donazione_Laika__28
  • Donazione_Laika__29
  • Donazione_Laika__30
  • Donazione_Laika__31
  • Donazione_Laika__32
  • Donazione_Laika__33
  • Donazione_Laika__34
  • Donazione_Laika__35
  • Donazione_Laika__36
  • Donazione_Laika__37
  • Donazione_Laika_
  • Donazione_Laika__2
  • Donazione_Laika__3
  • Donazione_Laika__4
  • Donazione_Laika__5
  • Donazione_Laika__6
  • Donazione_Laika__7
  • Donazione_Laika__8
  • Donazione_Laika__9
  • Donazione_Laika__10
  • Donazione_Laika__11
  • Donazione_Laika__12
  • Donazione_Laika__13
  • Donazione_Laika__14
  • Donazione_Laika__15
  • Donazione_Laika__16
  • Donazione_Laika__17
  • Donazione_Laika__18
  • Donazione_Laika__19

Si tratta del Campervan Kosmo 509, una gamma all’avanguardia, dotata di comforts, optional e accessori versatili, frutto di un investimento finanziato da  Laika. L’operazione, nata dalla proposta del Comune di San Casciano in Val di Pesa e realizzata grazie alla proficua collaborazione con Laika, si pone l’obiettivo di supportare l’attività dell’associazione, impegnata nelle emergenze, a tutela dell’incolumità pubblica, e incrementarne la resilienza, la capacità di far fronte alle situazioni di criticità. La matrice territoriale dell’azienda, il dialogo costante con le istituzioni e il contatto diretto con il mondo associativo sono i presupposti che qualificano il mondo Laika. L’azienda ha incentrato il suo potenziale produttivo sulla volontà di offrire risposte ai bisogni economici e sociali della regione in cui ha sede e opera. Laika non solo dà lavoro a 260 collaboratori ma opera nel segno dell’innovazione e della sostenibilità ambientale in un territorio storicamente vocato alle politiche sociali e alla prestazione volontaria. “Costituisce un esempio questa nostra decisione – dichiara l’amministratore delegato Laika….”. La concessione in comodato d’uso del veicolo ha la durata di un anno.

“Siamo felici che l’azienda abbia messo a disposizione dei volontari della Racchetta una delle loro produzioni più innovative – sottolinea il sindaco di San Casciano in Val di Pesa Roberto Ciappi – l’associazione che ha radici profonde in Toscana è costituita da veri e propri professionisti dell’emergenza, attivi in presenza di calamità naturali e di supporto all’organizzazione di manifestazioni ed eventi pubblici, in tema di viabilità. Sono volontari nel senso più profondo di questa parola e utilizzeranno il camper per le attività di protezione civile, sempre al fianco delle istituzioni. Una scelta importante che guarda all’interesse e alla sicurezza della comunità per la quale ringrazio l’azienda Laika. Colgo l’occasione inoltre per evidenziare il ruolo fondamentale dell’associazione La Racchetta, risorsa preziosa per il territorio toscano che ci permette di far fronte uniti alle diverse situazioni di difficoltà che si presentano”.

Ai ringraziamenti del primo cittadino si uniscono quelli del presidente regionale Leonardo Tomassoli. “Il veicolo Laika – aggiunge – rafforzerà il nostro parco macchine, costituito da circa 120 fra fuoristrada e camion 4×4, e giocherà un ruolo fondamentale. Sarà impiegato come punto di comando e riferimento logistico durante le emergenze tra cui i fenomeni sismici. Lo impiegheremo già nei prossimi giorni per il terremoto del Mugello, che tutt’ora ci vede impegnati, e altre situazioni ed eventi calamitosi come alluvioni, incendi boschivi che richiedono un mezzo per la pianificazione delle strategie necessarie all’estinzione. Un grazie di cuore a Laika, Regione e al Comune di San Casciano che si è adoperato per la realizzazione di questa operazione. Grazie a chi crede nel nostro volontariato, un volontariato da sempre fatto con il cuore”.

Laika Caravans si trova in via Certaldese 41/a – San Casciano in val di Pesa (Fi)

fonte:Cinzia DUGO - Ufficio Stampa ASSOCIATO DEL CHIANTI FIORENTINO Comuni di Barberino Tavarnelle, Greve in Chianti, San Casciano in Val di Pesa

Ritrovamento bombe belliche a San Casciano, l’intervento dei volontari

Due ordigni bellici sono stati rinvenuti durante uno scavo di Publiacqua ed hanno richiesto l’interruzione del traffico in prossimità delle abitazioni

Al momento si stanno recando sul posto squadre Racchetta da San Casciano e dalle sezioni limitrofe. Attivato inoltre il posto di comando avanzato della sezione Marciola. Sono in atto le operazioni di evacuazione di circa 40 famiglie dalle proprie abitazioni.

SAN CASCIANO VAL DI PESA — Alcuni ordigni bellici inesplosi sono stati rinvenuti nel Comune di San Casciano in Val di Pesa lungo il percorso della via Cassia hanno richiesto l’interruzione del traffico automobilistico con deviazioni di percorso. Le bombe sono emerse a pochi metri di profondità nel corso dei lavori per il cantiere di Publiacqua in via Borromeo.

“In queste ore stiamo lavorando per predisporre tutti gli interventi necessari per chiudere la strada e mettere in sicurezza l’intera area con i suoi abitanti, in attesa degli artificieri per poter procedere alla rimozione” è quanto ha spiegato il sindaco, Roberto Ciappi.

La segnaletica è stata disposta per garantire la sicurezza di abitanti della zona ed automobilisti e consentire ai tecnici di operare sui reperti bellici al fine di neutralizzarne i possibili effetti.

Aggiornamento ore:14.39 – 11/12/2019

In corso le operazioni di bonifica di ordigni bellici inesplosi della Seconda Guerra mondiale trovati nell’abitato di San Casciano Val Di Pesa (Firenze) durante lavori a condutture dell’acqua in via Borromeo. I militari del reggimento Genio ferrovieri di Castelmaggiore (Bologna) hanno iniziato l’attività con un primo sopralluogo per specificare la natura degli esplosivi e l’eventuale presenza di altri ordigni simili. Poi libereranno l’area, che è stata evacuata per un raggio di 200 metri. Allontanate circa 60 famiglie che hanno trascorso la notte da parenti, conoscenti, o in strutture ricettive. Le operazioni del Genio dovrebbero concludersi stasera, col trasporto e il brillamento in una cava degli ordigni residuati bellici.

Aggiornamento Ore: 15.30 – 12/12/2019

A San Casciano in Val di Pesa il Comune ha predisposto l’ordinanza che stabilisce il rientro delle famiglie evacuate da via Borromeo, area di rinvenimento di oltre 20 ordigni bellici. Le operazioni di rimozione di tutti i proiettili effettuate dagli artificieri del Genio Ferroviere di Castel Maggiore si sono appena concluse. Le famiglie interessate potranno dunque tornare definitivamente nelle loro abitazioni a partire dalle ore 14. L’amministrazione comunale informa altresì che la strada resterà chiusa al transito dei veicoli e potrà essere percorsa solo dai pedoni. Dalle 20 circa è prevista l’apertura dell’istituzione del senso unico alternato. Dalle ore 14 sarà ripristinato inoltre il normale flusso di circolazione di via Don Pellizzari. “E’ stato un lavoro di squadra, si sono intrecciate competenze e disponibilità – dichiara il sindaco Roberto Ciappi – rivolgo un caloroso ringraziamento a tutti coloro che ci hanno aiutato ad affrontare questa emergenza inaspettata mi riferisco al supporto prezioso della Protezione Civile di San Casciano e di Mercatale, a La Racchetta con le sezioni di San Casciano e Scandicci, alle forze dell’ordine, agli artificieri, ai Carabinieri ed in particolare al capitano di Compagnia di Scandicci, il maggiore Gianfranco Cannarile, il maresciallo Fabio Meli della Stazione di Comando di San Casciano, la Polizia Municipale di San Casciano, l’Auser, i dipendenti comunali, le strutture ricettive che subito si sono rese disponibili ad ospitare gli evacuati e tutti coloro che ci hanno aiutato a mettere in campo l’evacuazione di oltre 100 persone dalle loro abitazioni a causa del ritrovamento di oltre20 ordigni bellici in via Borromeo”.

 

  • San_Casciano_1
  • San_Casciano_2
  • San_Casciano_3
  • San_Casciano_4
  • San_Casciano_5
  • San_Casciano_5
  • San_Casciano_6
  • San_Casciano_7
  • San_Casciano_8
Fonte: http://www.toscanamedianews.it/firenze/firenze-bombe-inesplose-lungo-la-via-cassia.htm & www.gonews.it/2019/12/12/ordigno-bellico-san-casciano-sfollati/